Censet News

Notizie:

Notizie

Notizie Censet

Seleziona un articolo da leggere

 

Con la decisione di esecuzione C(2016) 7641, la Commissione ha presentato al CEN, al CENELEC e all'ETSI​ ​una richiesta di elaborazione, revisione e completamento delle norme armonizzate per la compatibilità elettromagnetica a sostegno della direttiva EMC 2014/30/UE.  

Il CEN e il CENELEC hanno elaborato le norme armonizzate​:

  • EN IEC 61058-1:2018 per gli interruttori per apparecchi;
  • EN 55035:2017 per le apparecchiature multimediali. ​​
Sulla base della stessa decisione di esecuzione C(2016) 7641 il CEN ed il CENELEC hanno riveduto due norme armonizzate i cui riferimenti sono pubblicati nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea al fine di adeguarle al progresso tecnico
 
Si tratta delle norme:
  • EN 13309:2010 per le macchine con alimentazione interna elettrica;
  • EN 50557:2011 per gli interruttori automatici. 
 
La Commissione ha inoltre valutato con CEN e CENELEC se le norme EN IEC 61058-1:2018, EN 55035:2017, EN ISO 13766-1:2018 e EN 63024:2018 soddisfano la richiesta di cui alla decisione di esecuzione C (2016) 7641.

Delle norme suddette, visto che  le stesse soddisfano i requisiti della direttiva EMC 2014/30/UE, sono stati pubblicati i riferimenti nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea con la ​​Decisione di esecuzione (UE) 2019/1326 della Commissione del 5 agosto 2019 da leggere congiuntamente alle comunicazioni 2015C 014-01 (Direttiva EMC 2004/108/CE)  e 2018C 246-01 (Direttiva EMC 2014/30/UE).
 
Qualora la conformità di un apparecchio ai requisiti applicabili sia stata dimostrata, i fabbricanti redigono una dichiarazione di conformità UE e appongono la marcatura CE.
 
Le procedure per apporre la marcatura CE sono descritte negli allegati II e III della direttiva EMC.
 
Per poter riportare la marcatura CE le apparecchiature devono essere conformi ai requisiti essenziali di cui all'allegato I della Direttiva EMC 2014/30/UE che richiede la marcatura CE secondo i principi generali esposti all'articolo 30 del regolamento (CE) n. 765/2008.
 
Come per ogni prodotto la marcatura CE va apposta in modo visibile, leggibile e indelebile sull'apparecchio o sulla sua targhetta.
 
Se non fosse possibile o la natura dell’apparecchio non lo permette, la marcatura CE è apposta sull'imballaggio e sui documenti di accompagnamento.
 
 

Marcatura Ce Giocattoli Trampolini

In GUUE è stata pubblicata la decisione di esecuzione  (UE) 2019/1254 della Commissione del 22 luglio 2019 relativa alle norme armonizzate sulla sicurezza dei giocattoli redatte a sostegno della direttiva 2009/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio.

Sulla base della richiesta M/445 del 9 luglio 2009, il CEN ha rivisto la norma armonizzata EN 71-14:2014+A1:2017 sui trampolini per uso domestico, il cui riferimento è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, al fine di garantire anche la sicurezza dei trampolini interrati che vengono sempre più immessi sul mercato.

Ciò ha portato all'adozione della norma armonizzata EN 71-14:2018 per la marcatura CE dei giocattoli trampolini per uso domestico che soddisfa le prescrizioni cui intende riferirsi e che sono stabilite nella direttiva giocattoli 2009/48/CE.

Al fine di concedere ai fabbricanti di giocattoli un lasso di tempo sufficiente per adeguare i propri prodotti alle specifiche rivedute della norma armonizzata EN 71-14:2018, occorre rinviare il ritiro del riferimento della norma armonizzata EN 71-14:2014+A1:2017

Marcatura Ce  UNI EN 13135 2018

Marcatura CE: In italiano la UNI EN 13135:2018 Apparecchi di sollevamento - Sicurezza - Progettazione - Requisiti per l'attrezzatura

Dal 14 maggio 2019 è disponibile in lingua italiana la EN 13135:2018 "Apparecchi di sollevamento - Sicurezza - Progettazione - Requisiti per l'attrezzatura".

La norma recepisce la EN 13135:2013+A1:2018 e specifica i requisiti per la progettazione e la selezione delle attrezzature elettriche, meccaniche, idrauliche e pneumatiche utilizzate in tutti i tipi di apparecchi di sollevamento e degli accessori fissi di presa del carico associati.

L’obiettivo della UNI EN 13135:2018 è garantire l’affidabilità delle funzioni di sicurezza degli apparecchi di sollevamento, compresi quelli che trasportano carichi pericolosi come il metallo fuso caldo.

Non è trattata la verifica dei calcoli di competenza e dei relativi requisiti di resistenza o margini di sicurezza dell'attrezzatura e dei componenti trattati invece nella EN 13001, parti 1 e 2, e nella serie EN 13001-3.
 
Anche la progettazione dettagliata di singoli componenti dell'attrezzatura non è argomento dalla norma ad eccezione degli aspetti che riguardano la loro selezione per aspetti specifici di utilizzo.
 

 

Marcatura Ce Imbarcazioni Da Diporto

E' in Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea del 5 giugno 2019 la Decisione di Esecuzione (UE) 2019/919 con le norme armonizzate della direttiva 2013/53/UE per le imbarcazioni da diporto e le moto d'acqua.

 

La direttiva stabilisce i requisiti per la progettazione e la fabbricazione di:

  • imbarcazioni da diporto e imbarcazioni da diporto parzialmente completate;
  • moto d’acqua e moto d’acqua parzialmente completate;
  • componenti elencati all'allegato II della direttiva 2013/53/UE se immessi sul mercato dell’Unione separatamente;
  • motori di propulsione installati o specificamente destinati a essere installati su o in unità da diporto;
  • motori di propulsione installati su o in unità da diporto oggetto di una modifica rilevante del motore;
  • unità da diporto oggetto di una trasformazione rilevante.

Per immettere il prodotto sul mercato il fabbricante deve preparare la documentazione tecnica elencata all'allegato IX che è necessaria a garantire la conformità ai requisiti della direttiva 2013/53/UE e poter così apporre la marcatura CE secondo le condizioni dettate all'articolo 18.

 

MARCATURA CE Regolamento  305 2011 CPR Decisione Di Esecuzione UE 2019896

Marcatura CE: Regolamento (UE) n. 305/2011 ​"CPR" decisione di esecuzione (UE) 2019/896 sui prodotti da costruzione

Il 28 maggio è stata pubblicata la  decisione di esecuzione (UE) 2019/896 che modifica la precedente (UE) 2019/450 relativa ai documenti per la valutazione europea per kit di partizioni interne per pareti non portanti, sistemi flessibili e fissati meccanicamente di fogli impermeabilizzanti per tetti, fogli metallici compositi fini, microsfere cave elastiche come additivo per cemento, unità di fissaggio per pavimenti sopraelevati e sistemi autoportanti traslucidi per tetti con copertura in fogli di plastica.

I documenti per la valutazione europea, elaborati dall'organizzazione degli organismi di valutazione tecnica, rispondono alle esigenze da soddisfare riguardo ai requisiti di base delle opere di costruzione di cui all'allegato I del regolamento (UE) n. 305/2011.

Fondamentali per l'apposizione della marcatura CE sui prodotti da costruzione, i requisiti di base dell'allegato I del Regolamento CPR sono:

  • la resistenza meccanica e stabilità
  • la sicurezza in caso di incendio
  • igiene, salute e ambiente
  • sicurezza e accessibilità nell'uso
  • protezione contro il rumore
  • risparmio energetico e ritenzione del calore
  • uso sostenibile delle risorse naturali

L'elenco dei documenti per la valutazione europea è stato pubblicato con la decisione di esecuzione (UE) 2019/450 della Commissione che ha reputato opportuno, per motivi di chiarezza, aggiungere all'elenco i riferimenti ai nuovi documenti per la valutazione europea. 

Nell'allegato della decisione di esecuzione (UE) 2019/450 sono aggiunte le righe seguenti: 

  • 030351-00-0402 Sistemi flessibili e fissati meccanicamente di fogli impermeabilizzanti per tetti (sostituisce la specifica tecnica “ETAG 006”) 
  • 210005-00-0505 Kit di partizioni interne per pareti non portanti (sostituisce la specifica tecnica “ETAG 003”)
  • 210046-00-1201 Fogli metallici compositi fini
  • 220089-00-0401 Sistemi autoportanti traslucidi per tetti con copertura in fogli di plastica (sostituisce la specifica tecnica “ETAG 010”) 
  • 260017-00-0301 Microsfere cave elastiche come additivo per cemento
  • 331924-00-0602 Unità di fissaggio per pavimenti sopraelevati

 

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter