Censet News

Notizie:

Notizie

Notizie Censet

Seleziona un articolo da leggere

 

Marcatura Ce Imbarcazioni Da Diporto

E' in Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea del 5 giugno 2019 la Decisione di Esecuzione (UE) 2019/919 con le norme armonizzate della direttiva 2013/53/UE per le imbarcazioni da diporto e le moto d'acqua.

 

La direttiva stabilisce i requisiti per la progettazione e la fabbricazione di:

  • imbarcazioni da diporto e imbarcazioni da diporto parzialmente completate;
  • moto d’acqua e moto d’acqua parzialmente completate;
  • componenti elencati all'allegato II della direttiva 2013/53/UE se immessi sul mercato dell’Unione separatamente;
  • motori di propulsione installati o specificamente destinati a essere installati su o in unità da diporto;
  • motori di propulsione installati su o in unità da diporto oggetto di una modifica rilevante del motore;
  • unità da diporto oggetto di una trasformazione rilevante.

Per immettere il prodotto sul mercato il fabbricante deve preparare la documentazione tecnica elencata all'allegato IX che è necessaria a garantire la conformità ai requisiti della direttiva 2013/53/UE e poter così apporre la marcatura CE secondo le condizioni dettate all'articolo 18.

 

Marcatura Ce  UNI EN 13135 2018

Marcatura CE: In italiano la UNI EN 13135:2018 Apparecchi di sollevamento - Sicurezza - Progettazione - Requisiti per l'attrezzatura

Dal 14 maggio 2019 è disponibile in lingua italiana la EN 13135:2018 "Apparecchi di sollevamento - Sicurezza - Progettazione - Requisiti per l'attrezzatura".

La norma recepisce la EN 13135:2013+A1:2018 e specifica i requisiti per la progettazione e la selezione delle attrezzature elettriche, meccaniche, idrauliche e pneumatiche utilizzate in tutti i tipi di apparecchi di sollevamento e degli accessori fissi di presa del carico associati.

L’obiettivo della UNI EN 13135:2018 è garantire l’affidabilità delle funzioni di sicurezza degli apparecchi di sollevamento, compresi quelli che trasportano carichi pericolosi come il metallo fuso caldo.

Non è trattata la verifica dei calcoli di competenza e dei relativi requisiti di resistenza o margini di sicurezza dell'attrezzatura e dei componenti trattati invece nella EN 13001, parti 1 e 2, e nella serie EN 13001-3.
 
Anche la progettazione dettagliata di singoli componenti dell'attrezzatura non è argomento dalla norma ad eccezione degli aspetti che riguardano la loro selezione per aspetti specifici di utilizzo.
 

 

 CORSO PES PAV PEI VITERBO

Nei giorni 4 e 5 giugno 2019 nella nostra sede di Viterbo si terrà il corso per PES, PAV e PEI in conformità alla norma del Comitato Elettrotecnico Italiano CEI 11-27:2014. 

Presentazione del corso
Il D.Lgs 81/2008 e la norma CEI 11-27 prevedono una specifica formazione del personale che effettua lavoro elettrico che deve essere qualificato come PES (Persona Esperta) o PAV (Persona Avvertita) nonché ottenere l'idoneità in caso di lavoro sotto tensione.
Il corso PES PAV PEI ha l'obiettivo di formare e aggiornare  le PES e le PAV ai più recenti sviluppi della normativa CEI 11-27:2014, approfondendo  le novità introdotte ai fini del mantenimento o l'acquisizione della qualifica. Il corso CEI 11-27:2014 si terrà con l'ausilio di strumenti, attrezzi e DPI reali.


Date

  • martedì 4 giugno 2019 (8 ore) 

Corso livelli 1A e 1B per chi è già in possesso dei requisiti e necessita dell'aggiornamento alla edizione IV della CEI 11:27 o per chi deve ottenere i livelli 2A e 2B.

  • mercoledì 5 giugno 2019

Corso livelli 2A e 2B (8 ore) per chi deve operare sotto tensione ed essere riconosciuto idoneo al lavoro elettrico sotto tensione in bassa tensione (articolo 82 del D.Lgs. 81/2008 CAPO III - Impianti e apparecchiature elettriche) 

 
Sede 

Via della Palazzina, 81/A - 01100 Viterbo VT

Docenti

I docenti per il corso CEI 11-27 sono Periti o Ingegneri che eseguono professionalmente lavori elettrici
 
Quota di partecipazione
  • Corso livelli 1A e 1B di 8 ore: € 78,00 + IVA a persona (sconto 10% per più partecipanti della stessa organizzazione)
  • Corso PES PAV PEI completo di 16 ore: € 150,00 + IVA (sconto 10% per più partecipanti della stessa organizzazione)
La quota comprende 
  • attestato di formazione valido ai fini della qualificazione
  • materiale didattico 
  • coffee break
  • acqua minerale sempre disponibile in aula
Il corso sarà erogato al raggiungimento di n.10 partecipanti
 
Per informazioni e iscrizioni
Tel. + 39 0761 608 206
M. 388 5692681
E-mail info@censet.it 

MARCATURA CE Regolamento  305 2011 CPR Decisione Di Esecuzione UE 2019896

Marcatura CE: Regolamento (UE) n. 305/2011 ​"CPR" decisione di esecuzione (UE) 2019/896 sui prodotti da costruzione

Il 28 maggio è stata pubblicata la  decisione di esecuzione (UE) 2019/896 che modifica la precedente (UE) 2019/450 relativa ai documenti per la valutazione europea per kit di partizioni interne per pareti non portanti, sistemi flessibili e fissati meccanicamente di fogli impermeabilizzanti per tetti, fogli metallici compositi fini, microsfere cave elastiche come additivo per cemento, unità di fissaggio per pavimenti sopraelevati e sistemi autoportanti traslucidi per tetti con copertura in fogli di plastica.

I documenti per la valutazione europea, elaborati dall'organizzazione degli organismi di valutazione tecnica, rispondono alle esigenze da soddisfare riguardo ai requisiti di base delle opere di costruzione di cui all'allegato I del regolamento (UE) n. 305/2011.

Fondamentali per l'apposizione della marcatura CE sui prodotti da costruzione, i requisiti di base dell'allegato I del Regolamento CPR sono:

  • la resistenza meccanica e stabilità
  • la sicurezza in caso di incendio
  • igiene, salute e ambiente
  • sicurezza e accessibilità nell'uso
  • protezione contro il rumore
  • risparmio energetico e ritenzione del calore
  • uso sostenibile delle risorse naturali

L'elenco dei documenti per la valutazione europea è stato pubblicato con la decisione di esecuzione (UE) 2019/450 della Commissione che ha reputato opportuno, per motivi di chiarezza, aggiungere all'elenco i riferimenti ai nuovi documenti per la valutazione europea. 

Nell'allegato della decisione di esecuzione (UE) 2019/450 sono aggiunte le righe seguenti: 

  • 030351-00-0402 Sistemi flessibili e fissati meccanicamente di fogli impermeabilizzanti per tetti (sostituisce la specifica tecnica “ETAG 006”) 
  • 210005-00-0505 Kit di partizioni interne per pareti non portanti (sostituisce la specifica tecnica “ETAG 003”)
  • 210046-00-1201 Fogli metallici compositi fini
  • 220089-00-0401 Sistemi autoportanti traslucidi per tetti con copertura in fogli di plastica (sostituisce la specifica tecnica “ETAG 010”) 
  • 260017-00-0301 Microsfere cave elastiche come additivo per cemento
  • 331924-00-0602 Unità di fissaggio per pavimenti sopraelevati

 

Norma UNI 11747 PROVE CALCESTRUZZO

E'  disponibile dal 18 aprile 2019 la norma UNI 11747:2019 “Prove sul calcestruzzo indurito - Determinazione della profondità di penetrazione degli ioni cloruro” di competenza della commissione cemento, malte, calcestruzzi e cemento armato.

La norma UNI 11747:2019 specifica le modalità per il rilievo della profondità di penetrazione degli ioni cloruro in provini di calcestruzzo esposti in laboratorio a diffusione unidirezionale ovvero in carote di calcestruzzo prelevate in situ ad eccezione dei calcestruzzi trattati in superficie.
Il metodo non è alternativo a quello descritto nella UNI EN 12390-11 "Determinazione della resistenza ai cloruri del calcestruzzo, diffusione unidirezionale". 

Le armature di acciaio nel calcestruzzo sono protette contro la corrosione per via dell'elevata alcalinità (pH> 13) della soluzione nei pori. Ciò permette la formazione di un sottile film di ossidi di ferro chiamato strato di passivazione che forma una protezione dal processo di corrosione.

La norma UNI 11747:2019 fa riferimento a:

  • UNI EN 206 Calcestruzzo - Specificazione, prestazione, produzione e conformità;
  • UNI EN 12390-2 Prove sul calcestruzzo indurito - Parte 2: Confezione e stagionatura dei provini per prove di resistenza;
  • UNI EN 12390-6 Prove sul calcestruzzo indurito - Parte 6: Resistenza a trazione indiretta dei provini;
  • UNI EN 12390-11 Prove sul calcestruzzo indurito - Parte 11: Determinazione della resistenza ai cloruri del calcestruzzo, diffusione unidirezionale;
  • UNI EN 12504-1 Prove sul calcestruzzo nelle strutture - Parte 1: Carote - Prelievo, esame e prova di compressione.

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter