HACCP: Rintracciabilità del prodotto

HACCP: Rintracciabilità del prodotto

Per una corretta gestione del sistema HACCP si deve prevedere una procedura di rintracciabilità degli alimenti.

Lo scopo di questa procedura è quello di descrivere ciò che l'azienda mette in atto per individuare i fornitori degli alimenti o di una qualsiasi sostanza destinata o atta a entrare a far parte di un alimento. Dobbiamo quindi definire le seguenti figure:

Responsabile del sistema di rintracciabilità

E' il responsabile ai sensi degli art. 17,18 e 19 del Reg. CE 178/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio del 28 gennaio 2002, di:

  • garantire che gli alimenti acquistati, immagazzinati e distribuiti soddisfino le disposizioni

    della legislazione alimentare ai fini della rintracciabilità;

  • attuare le procedure per il ritiro dal mercato di prodotti ritenuti non conformi ai requisiti di sicurezza e procedere alle relative comunicazioni alle autorità competenti, ai punti vendita, ai fornitori ed ai consumatori;

  • informare immediatamente le autorità competenti quando abbia motivo di ritenere che un alimento immesso sul mercato possa essere dannoso per la salute umana;

  • gestire le non conformità e le azioni correttive;

  • gestire i prodotti alimentari ritirati/richiamati;

  • mantenere ed aggiornare tutta la documentazione e le registrazioni della rintracciabilità tenendole a disposizione delle autorità competenti che la richiedono

Responsabile/i acquisti

  • E' responsabile della selezione e dei rapporti con i fornitori;

  • Tiene le informazioni relative alla rintracciabilità a monte ricevendo la documentazione relativa agli acquisti;

  • Controlla che la documentazione contenga le indicazioni stabilite dalla legge o dagli accordi con il fornitore;

  • Tiene l'elenco dei fornitori.

Addetto al ricevimento matrici alimentari

  • E' responsabile della verifica delle matrici alimentari in ingresso ed in particolare delle seguenti operazioni:

1. verifica rispondenza documenti di trasporto con i prodotti alimentari consegnati;

2. verifica della presenza delle informazioni per la rintracciabilità sui prodotti alimentari.

Al fine di attuare quanto stabilito nel manuale di autocontrollo è opportuno, oltre che provvedere ad eseguire i corsi HACCP, programmare periodicamente delle verifiche ispettive , anche con l'ausilio di una struttura di consulenza HACCP, così da controllare le procedure di approvvigionamento ed archiviazione della documentazione prodotta, in particolare:

1. verifica delle modalità di ricezioni merci;

2. verifica della documentazione prodotta;

3. verifica delle etichette degli alimenti in entrata;

4. verifica della formazione del personale;


CENSET Consulenza HACCP Roma, Viterbo, Terni, Rieti


Joomla SEF URLs by Artio

Menu Corsi di Formazione