Censet News

Notizie:

In Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea del 14 giugno 2018 è stata pubblicata la direttiva 2018/851/UE in modifica alla precedente direttiva 2008/98/CE relativa ai rifiuti da costruzione.

Le modifiche introdotte puntano a rafforzare quelli che erano gli obiettivi della direttiva 2008/98/CE.

Le novità interessano:

  • I sistemi di gestione dei rifiuti
  • Dispersione di rifiuti
  • Materie prime e approvvigionamento
  • Sostanze pericolose nei rifiuti
  • Riciclaggio di elevata qualità
  • Computo rifiuti
  • Calcolo del tasso di riciclaggio
  • Smaltimento
  • Rifiuti pericolosi
  • Mangimi
  • Definizioni introdotte
  • Raccomandazioni agli Stati
  • Rifiuti sottoposti a un’operazione di recupero
  • Requisiti minimi di funzionamento dei regimi di responsabilità estesa del produttore
  • Prevenzione dei rifiuti

I rifiuti da costruzione e demolizione sono distinti in funzione del settore di provenienza:

  • Rifiuti da costruzione e manutenzione di strade
  • Rifiuti provenienti da movimento terra, opere civili o di scavo (terreno e rocce)
  • Rifiuti da costruzione provenienti dalla costruzioni di edifici e/o infrastrutture civili
  • rifiuti da demolizione provenienti dalla totale o parziale demolizione di edifici o infrastrutture civili

Gli Stati membri UE dovranno adottare le misure atte a promuovere la demolizione per:

  • consentire la rimozione e il trattamento sicuro delle sostanze pericolose
  • facilitare il riutilizzo e il riciclaggio di alta qualità
  • rafforzare gli obiettivi relativi al riutilizzo e al riciclaggio dei rifiuti
  • garantire l’istituzione di sistemi di cernita dei rifiuti da costruzione e demolizione almeno per legno frazioni minerali (cemento, mattoni, piastrelle e ceramica, pietre), metalli, vetro, plastica e gesso

La direttiva entrerà in vigore il 4 luglio 2018 e dovrà essere recepita dagli Stati membri entro il 5 luglio 2020.

Cerca nel sito